Quali chiese visitare a Firenze?


Quali Chiese Visitare a Firenze



« Ero giunto a quel livello di emozione dove si incontrano le sensazioni celesti date dalle arti ed i sentimenti appassionati. Uscendo da Santa Croce, ebbi un battito del cuore, la vita per me si era inaridita, camminavo temendo di cadere. »

Roma, Napoli e Firenze, 1817, Stendhal


Da sempre la Chiesa è stata il principale committente d'arte. Soprattutto in epoca medievale, le spoglie pareti delle Chiese fiorentine gotiche e romaniche, si riempiono di bellezza.

A volte sono però la nuda pietra e l'architettura del cerchio e del quadrato di Brunelleschi a San Lorenzo, ad accogliere il visitatore e sorprenderlo. Le volute della facciata dell'Alberti a Santa Maria Novella hanno tanto da raccontare, così come il disegno marmoreo del Duomo.

È fondamentale, in questo viaggio nel tempo, comprendere come cambia il rapporto dell'uomo con Dio. Le linee architettoniche delle chiese fiorentine oggi sono testimoni di quei cambiamenti. Si può entrare in una Chiesa gotica come la Basilica di Santa Croce e subito dopo, capire l'Umanesimo entrando nella basilica di Santo Spirito. Brunelleschi fu abile qui a far sentire chiunque al centro della creazione divina.

Una visita guidata delle chiese fiorentine è quello che ci vuole, per entrare meglio in contatto con questi scrigni d'arte e luoghi dell' anima.

Entrare in contatto con tanta bellezza talvolta può addirittura dare alla testa...


"Una affezione psicosomatica che provoca tachicardia, capogiro, vertigini, confusione e allucinazioni in soggetti messi al cospetto di opere d'arte di straordinaria bellezza, specialmente se esse sono compresse in spazi limitati".


Questa, la definizione della Sindrome di Firenze, più nota come Sindrome di Stendhal, dal noto episodio del viaggiatore-scrittore francese. Egli svenne davanti all'insostenibile bellezza della Cappella Niccolini in Santa Croce.

Quanta poesia nel visitare Girenze.


Ma ci vuole anche un po' di senso pratico! Per questo vediamo insieme quali chiese visitare a Firenze, quartiere per quartiere (mi riferisco ai quattro quartieri storici!)

Il centro storico di Firenze è diviso in quattro quartieri sviluppati intorno a quelle che si possono definire le quattro chiese principali della città, ed ogni quartiere prende il nome dal suo cuore religioso.




Quali chiese visitare a Firenze nel quartiere di San Giovanni 

1 DUOMO

2 SAN LORENZO E CAPPELLE MEDICEE

3 SAN MARCO

4 SANTISSIMA ANNUNZIATA

5 CENACOLO SANT'APOLLONIA



Quali chiese visitare a Firenze nel quartiere di Santa Croce

1 - BASILICA DI SANTA CROCE

2 - SAN FIRENZE

3 - CHIESA DELLA BADIA FIORENTINA

4 - SANTA MARGHERITA DEI CERCHI

5 - CHIESA DI ORSANMICHELE

6 - CHIESA DI SANTO STEFANO AL PONTE

7 - CHIESA DI SANT'AMBROGIO

8 - CONVENTO DI SANTA MADDALENA DE' PAZZI




Quali chiese visitare a Firenze nel quartiere di Santa Maria Novella

1 - BASILICA DI SANTA MARIA NOVELLA

2 - CHIESA DEI SANTI MICHELE E GAETANO

3 - CHIESA DI SANTA MARIA MAGGIORE

4 - CHIESA DEI SANTI APOSTOLI

5 - CHIESA DI SANTA TRINITA

6 - CHIESA DI OGNISSANTI



Quali chiese visitare a Firenze nel quartiere di Santo Spirito

1 - CHIESA DI SANTO SPIRITO

2 - CAPPELLA BRANCACCI

3 - CHIESA DI SAN FREDIANO IN CESTELLO

4 - CHIESA DI SANTA FELICITA

5 - BASILICA DI SAN MINIATO A MONTE






Quali chiese visitare a Firenze nel quartiere di San Giovanni

1 - IL DUOMO


Quali-chiede-visitare-a-firenze-duomo-firenze-tour
Complesso opera del Duomo, Firenze

Qui a costo di ripetermi si trova il cuore religioso della città.

Il quartiere prende il nome dal "bel San Giovanni" il battistero, che fa parte del complesso dell'opera del duomo. Visitare la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, il battistero, il campanile di Giotto la cupola del Brunelleschi e il museo dell'Opera del Duomo è fondamentale, ma è solo il primo passo per scoprire davvero questo quartiere.


2 - LA BASILICA DI SAN LORENZO E LE CAPPELLE MEDICEE


visitare-firenze-cappelle-medicee
San Lorenzo

A pochi passi da piazza del Duomo prendendo borgo san Lorenzo si scivola direttamente di fronte alla brulla facciata della Basilica di San Lorenzo. E' la chiesa dei Medici! Voluta da Cosimo il Vecchio e realizzata su progetto del suo architetto preferito, il Brunelleschi. Dietro la chiesa si ha accesso alle Cappelle Medicee che ospitano la Cappella dei Principi e la Sacrestia Nuova, interamente realizzata da Michelangelo.


3 - CHIESA E CONVENTO DI SAN MARCO


quali-chiese-vedere-a-firenze
San Marco - cortile interno

Costeggiando palazzo Medici e inserendosi in via via Martelli, si arriva in piazza San Marco. Qui si erge il convento di San Marco. Non lasciatevi ingannare dalla facciata settecentesca di questo edifico. La sua storia infatti affonda le radici nel 1100 anche se il convento viene completamente ristrutturato nel 1400 per volontà di Cosimo il Vecchio. Giusto per darvi un assaggio: all'interno troverete le bellissime celle affrescate da Beato Angelico, il cenacolo con l'ultima cena del Ghirlandaio, la cella dove ha vissuto Savonarola, la famosa annunciazione ancora del Beato Angelico.


4 - SANTISSIMA ANNUNZIATA


Chiese-fiorentine
SS. Annunziata - Interno

Con il convento di San Marco alle spalle ci dirigiamo verso sinistra approdando in piazza Santissima Annunziata.

Qui ci accoglie subito il bellissimo portico dell'Ospedale degli Innocenti e sulla sinistra troviamo l'imponente Chiesa di Santissima Annunziata, generalmente la si può visitare solo tra le 16:00 e le 17:00 l'ingresso è libero.

Si accede dal Chiostro dei voti, splendida testimonianza di affreschi di epoca manierista (Andrea del Sarto, Rosso Fiorentino, Pontormo) freschi freschi di restauro (2018).

L'interno è tutto un altro mondo, un mondo che non ci si aspetta da fuori. Intriso di spiritualità, qui prdomina l'arte del seicento, cappelle affrescate, decorazioni quasi soffocanti.

L'affresco del Volterrano che decora la Cappella maggiore è splendido e asfissiante al contempo.

NOTA DEL TUTTO PERSONALE: quando nel 2011 stavo ancora studiando ho passato qualche pomeriggio da sola in Santissima Annunziata per studiarne le opere d'arte. E' l'unico luogo della città che veramente ha destato in me emozioni contrastanti! Alzare la testa per ammirare quegli affreschi del Volterrano e sentire di non poter sostenere quella vista troppo a lungo, entrare nel chiostro dei morti decorato da splendidi affreschi, tra i quali ricordo La Madonna del Sacco di Andrea del Sarto, e sentire di non potermi trattenere per più di una manciata di minuti, rientrare e percorrere la navata a passo svelto per tornare in piazza.

Quanto è potente quel luogo?

E' solo l'arte che mi ha dato quelle sensazioni?

Tutta suggestione, sicuramente! Sono pazza? Forse un po' sì! XD ma questo non vuole assolutamente scoraggiarvi dal visitare Santissima Annunziata! Anzi! Fatemi sapere che effetto vi fa!:)


5 - IL CENACOLO DI SANT'APOLLONIA

Se da San Marco decidiamo invece di andare nella direzione opposta per Via degli Arazzieri che segue in Via Ventisette Aprile prima di arrivare in piazza indipendenza troviamo il cenacolo di Sant'Apollonia. Fa parte del Complesso monastico di Sant'Apollonia ed è una vera chicca per gli appassionati d'arte rinascimentale. Infatti nel cenacolo troviamo un museo dedicato ad Andrea del Castagno, di particolare spicco la sua ultima cena, crocifissione e deposizione. Aperto, in tempi normali (covid a parte) solo la mattina.


Quali chiese visitare a Firenze nel quartiere di Santa croce

1 - BASILICA DI SANTA CROCE

chiese-piu-importanti-firenze
Basilica di Santa Croce

"Le urne dei forti" la bellezza delle cappelle affrescate da Giotto, la Cappella Pazzi, il crocifisso di Donatelli, quello di Cimabue... non c'è bisogno di convincervi a visitare Santa Croce che, a mio modesto parere, è la basilica più bella di Firenze.